regola dell'abalone

Abalone è un gioco di strategia di origine francese. L’obiettivo? Essere il primo a togliere 6 biglie all’avversario. È giocato da due giocatori. È possibile giocare senza limiti di tempo o con una clessidra o un timer.

Per suonare l’Abalone è necessario:

  • Il grembiule
    Un esagono con 61 cerchi contenenti le palline.
  • 28 biglie:
    14 bianchi e 14 neri.
  • Un timer
    o una clessidra se si vuole giocare con il controllo del tempo.
  • Carta e
    una matita per annotare i movimenti.

Come funziona una partita di Abalone?

La posizione di partenza in Abalone

Il posizionamento più comune è il cosiddetto orizzontale classico
chiamato classico. Le palline sono posizionate di fronte a ciascun giocatore: le prime due file sono completamente
Le prime due righe sono completamente riempite. La terza fila è riempita solo con
La terza fila contiene solo tre palline, lasciando due spazi vuoti su entrambi i lati. Ci sono
altre varianti spesso utilizzate da giocatori esperti e in gara.
competizione. :

  • La margherita belga;
  • La margherita tedesca;
  • la margherita olandese;
  • la margherita svizzera;
  • l’alieno;
  • dominio;
  • infiltrazione;
  • la parete;
  • fujiyama;
  • serpenti.

Altri esempi sono il 6/9, gli anelli, il mosaico o il
intimidazione.

Lo svolgimento di una partita di Abalone

Il colore delle palline assegnate a ciascun avversario è
sorteggiati a caso. Il giocatore con le palline nere inizia la partita. Lui
muove 1, 2 o 3 delle sue palline nelle caselle vicine. Si possono muovere solo le biglie
È possibile muovere le palline solo in fila o lateralmente.

Per spingere le palle dell’avversario, è necessario
essere in posizione di sumito. Ovvero, è necessario avere più palline sulla stessa linea di quelle che si hanno a disposizione.
dell’avversario. Esistono tre tipi di sumito: 3 contro 2, 3 contro 1 e 2 contro 1.
contro 1 e 2 contro 1. Ma non si possono spingere 3 biglie dell’avversario, anche se si hanno quattro biglie.
se si hanno quattro palline nei propri colori. L’obiettivo è quello di spingere il
fuori dall’esagono di gioco. La partita termina quando uno dei due giocatori ha
il gioco termina quando uno dei due giocatori ha eliminato sei biglie.

Ci sono anche casi in cui la spinta sarà
impossibile:

  • Non c’è più spazio libero per spingere la palla.
  • C’è un divario tra il gruppo dei bianchi e quello dei neri.
  • Le palline non si trovano sullo stesso asse delle palline dell’altro colore.

Come si fa a segnare le mosse in Abalone?

È importante per il gioco annotare
le mosse. Le lettere da A a I sono utilizzate per le linee orizzontali e per le linee di confine.
i numeri da 1 a 9 per le diagonali (quella inferiore da 1 a 5 e quella destra da 5 a 9).
5 e il lato destro da 5 a 9). Esistono due sistemi di notazione:

  • Aba-Pro. Se il movimento delle palline avviene in fila, si annota la casella di partenza e di arrivo della pallina che spinge le palline avversarie. Se il movimento è laterale, si annotano le caselle di partenza delle palline alle due estremità della fila, seguite dalla posizione finale della prima pallina.
  • Madreperla: viene annotata la casella di partenza di una delle palline che viene spostata. E il quadrato di arrivo di un’altra palla spostata. La condizione per scegliere le piazze? Che sono separati da una distanza pari al numero di palline spostate.

Qual è il PAC dell’Abalone?

In Abalone la PAC è una situazione di gioco che mette in gioco il
avversari in egual misura. O una biglia contro una, o due biglie contro due oppure
tre palle contro tre. A questo punto, nessun giocatore può approfittare della
vantaggio rispetto all’altro.

Come vincere una partita di Abalone?

Per vincere una partita di Abalone, è necessario mettere fuori combattimento sei
palline dell’avversario. Questo implica un’attenzione particolare alle diverse
e cercare di anticipare le potenziali mosse dell’altro giocatore. Il
La pratica è essenziale per avere la meglio e vincere. Alcuni
Le configurazioni di partenza sono anche più complesse di altre. Se siete
principianti, optare per il posizionamento classico.